Allievi '03

ALLENAMENTI: 
MARTEDI’ 19.30 – 21.00 – ORATORIO SAN LUIGI 
VENERDI’ 19.00 – 20.30 – ORATORIO SAN LUIGI
ALLENATORI: 
SALVATORE URBANO – MAURIZIO VALENTE
squadra_calcio calendario_calcio risultati_calcio

OH YES!… 06 APRILE 2019…..TUTTI A CASA ATALANTA!

2010 e 2011 a ZingoniaUna data importante, da ricordare per l’Osal Novate Calcio e per i nostri ragazzi 2010 e 2011. L’attesissima giornata organizzata presso il “Training Center” di Zingonia si è rivelata un vero e proprio successo. I nostri ragazzi, accompagnati e guidati per l’occasione da uno staff tecnico dirigenziale Osal in grande spolvero, hanno provato il sogno di vivere da “piccoli professionisti” la mattinata dedicata alle partite amichevoli organizzate con le prime squadre giovanili nerazzurre. L’entrare negli spogliatoi, vivere la preparazione al match, percorrere i viali del centro sportivo di Zingonia, calcare l’erba dei campi di allenamento in condizioni a dir poco perfette, ha creato un’atmosfera magica che ha vissuto il suo apice in due partite molto interessanti dal punto di vista agonistico e stimolanti dal punto di vista educativo. Prepartita Osal AtalantaI nostri ragazzi, sotto gli attenti occhi degli osservatori bergamaschi, hanno palesato inizialmente non poca emozione dinnanzi all’importanza dell’avvenimento e alle maglie nerazzurre ufficiali indossate dagli ospitanti; la stessa emozione che ha lasciato però pian piano spazio ad una serie di sorrisi ed espressioni che descrivevano quasi poeticamente il susseguirsi delle azioni e delle loro corse. In campo si sono viste delle buone individualità e giocate di tutto rispetto da una parte e dall’altra, ma soprattutto sono emersi un fantastico spirito di gruppo, un’idea di calcio corale basata sul fraseggio e la collaborazione, così come voluto fortemente dallo staff tecnico Osal durante tutte le sessioni di allenamento settimanali dei giovani calciatori. Il Responsabile tecnico Renato, gli allenatori Franco, Jacopo e Santo hanno scrutato attentamente ogni fase tattica e agonistica delle partite, visibilmente inorgogliti dalle prestazioni e dall’impegno che i “loro” campioni stavano mettendo di fronte alla solita e meravigliosa cornice di genitori accorsi per assistere all’evento. Ragazzi Osal in campo a ZingoniaAtalanta è da molti anni sinonimo di eccellenza nel settore calcistico giovanile e di leadership nella creazione di nuovi talenti. Osal Novate, diventata da ormai un anno accademia Atalanta, ha la prerogativa di trasmettere ai propri “players” valori sportivi ed umani oltre che un insegnamento calcistico di alto livello, sulle orme della tradizione bergamasca. Nella certezza che quanto prima sarà possibile rivivere nuovamente la magnifica esperienza, continuerà a grandi passi il percorso di crescita di questi ragazzi e chissà mai…. Il futuro potrebbe riservare qualche piacevole sorpresa! Dario Sironi

Seconda Categoria: vincere il derby per chiudere alla grande il campionato

Osal - NovateseQuello di stasera con la Novatese sarà un derby decisivo per le sorti delle squadre impegnate nella lotta playoff. A due giornate dalla fine, i rossoblu di mister Brocchieri guidano il trenino delle pretendenti a seguire la Baranzatese in Prima Categoria, seguiti da quattro squadre racchiuse in cinque punti. Se riuscissimo a battere i “cugini”, non solo si stravolgerebbe la classifica, ma metteremmo a repentaglio addirittura la loro qualificazione alla postseason. Il calcio d’inizio è fissato per le 20:45 al campo dell’oratorio San Luigi. I ragazzi allenati da Michael Cavallaro arrivano alla stracittadina in pessima forma, avendo racimolato solamente cinque punti nelle ultime sette giornate, ovvero da quando la salvezza è stata raggiunta e i playoff si sono dimostrati un miraggio ormai irraggiungibile. Lo 0-0 di domenica contro il Real Cinisello ha dimostrato che la squadra ha già staccato la spina, ma c’è da scommettere che questa sera tutto sarà diverso perché nessuno sarà disposto a tirare indietro la gamba. Oltre al primato cittadino, infatti, proveremo a riscattare la sconfitta subita a ottobre al Torriani che ha aperto la nostra crisi autunnale. Due giorni fa, dopo tre quarti di partita decisamente soporiferi, ai ragazzi è bastato cambiare marcia per pochi minuti per sfiorare più volte la vittoria (due i legni colpiti). Mister Cavallaro sa che i suoi uomini venderanno cara la pelle pur di non perdere di fronte ai nostri tifosi: “Sarà una gara molto difficile perché incontriamo una squadra che sta viaggiando col vento in poppa verso i playoff. Attualmente occupano la seconda posizione e faranno di tutto per difendere questo piazzamento che li vedrebbe favoriti nella lotta per la promozione. Noi dovremo essere molto bravi ad entrare in clima derby e proveremo a giocarcela ribattendo colpo su colpo. Di certo sarà una sfida affascinante”. Tutt’altro avvicinamento quello compiuto dalla Novatese, reduce dal rotondo 7-1 con cui ha regolato i Gunners in trasferta. Complessivamente sono sedici i punti conquistati nelle ultime sei giornate, bottino che, complice un calendario favorevole, gli ha permesso di risalire dal sesto al secondo posto.

La seconda categoria si butta via a Bollate: col l’Ardor finisce 1-1 in nove contro undici

mdeQuarta trasferta consecutiva senza vittorie per la seconda categoria, che sul campo dell’Ardor Bollate sembrava aver indirizzato la partita dalla sua parte prima di restare in nove uomini e subire il pareggio. In classifica i ragazzi restano al decimo posto, a un punto dal Real Cinisello, l’avversario di questo pomeriggio. Domenica scorsa la squadra si è resa protagonista di un buon avvio di partita, concretizzato dal gol del vantaggio siglato da Catanzaro, bravo a beffare il portiere con un pallonetto. Una volta avanti, però, sono arrivate le espulsioni di Putaro (rosso diretto) e Gaspari (doppia ammonizione) a complicare le cose. Così è arrivato il pareggio di Gettato su calcio di punizione, complice un Ballabio non perfetto nella circostanza. Con tutti i cambi già effettuati, nel finale siamo rimasti addirittura in otto uomini a causa dell’infortunio di Carbotti. “Considerando il finale con tre uomini in meno, posso dire che siamo stati bravi a conservare il pareggio”. Così mister Cavallaro nel post partita. “Se non avessimo commesso tutta una serie di ingenuità quando la partita era nelle nostre mani, però, avremmo potuto conquistare anche i tre punti. Dopo il vantaggio non abbiamo avuto la lucidità per gestire la gara nel modo corretto. Ora sarà importante far bene contro il Real Cinisello, una squadra da non sottovalutare e che segna molto, soprattutto per presentarci nel migliore dei modi al derby di martedì con la Novatese”. Alle 15:30 i ragazzi ospiteranno il Real Cinisello al San Luigi. La nostra panchina dovrà fare i conti con infortuni e squalifiche che limiteranno molto le possibili scelte dell’allenatore. All’andata finì con un rocambolesco 3-3. Sarà importante soprattutto evitare nuovi guai, sia muscolari sia disciplinari, in vista di un derby che tutti vogliamo provare a vincere per riscattare la sconfitta subita al Torriani.

Osal ospiterà un torneo internazionale: al San Luigi va in scena l’International Easter Cup!

Locandina I.E.C. 2019Da lunedì 15 a mercoledì 17 aprile l’Oratorio San Luigi ospiterà l’International Easter Cup: un prestigioso quadrangolare internazionale organizzato dall’Osal, a cui prenderanno parte anche la formazione israeliana Pardes Hana Kankur, il Ponte San Pietro Isola e la Lainatese. Più che per l’aspetto agonistico, la manifestazione si contraddistingue perché ripropone lo sport come strumento di sviluppo e pace, come mezzo estremamente efficace per trasmettere ai ragazzi valori quali cooperazione, rispetto, tolleranza e disciplina. Il torneo vedrà protagoniste le formazioni under 16 e sarà un’occasione per la nostra società per uscire dai classici confini territoriali e farsi conoscere anche all’estero per i suoi valori fondanti: lo sport come mezzo di educazione ai ragazzi insegnandogli il rispetto verso compagni, avversari, arbitri e allenatori. A tal proposito, per l’occasione è stato istituito un premio speciale; infatti verrà premiato il ragazzo che dimostrerà maggior fair play durante la manifestazione. Un’altra iniziativa degna di nota sarà l’utilizzo di quattro palloni nuovi, uno per partita, che a fine torneo verranno firmati da tutti i giocatori e verranno consegnati ad ogni società partecipante. L’idea di questo torneo è nata grazie all’intuizione del dirigente neroverde Devis Polito, che poco tempo fa si è recato per lavoro nel distretto di Haifa, in Israele, dove è venuto a conoscenza di questa realtà calcistica: “Abbiamo deciso di approfittare delle vacanze di Pasqua dei ragazzi, che sono più lunghe rispetto alle nostre, per farli venire in Italia e organizzare un torneo che comprendesse anche importanti realtà del territorio, come Lainatese e Ponte S.P. Isola. Nel loro soggiorno milanese, i ragazzi saranno ospiti di alcune famiglie nel quartiere ebraico situato nella zona di via Washington”. La manifestazione si aprirà lunedì con le semifinali, che si disputeranno in due tempi da 30 minuti e, in caso di parità, si passerà direttamente ai calci di rigore per stabilire la formazione vincitrice. Le prime squadre a scendere in campo saranno Osal e Pardes Hana Kankur, che si sfideranno alle 19:00. A seguire si svolgerà il match tra Lainatese e Ponte S.P. Isola. Le finali sono in programma per mercoledì sera alla stessa ora, con la gara che assegnerà il titolo prevista per le 20:30.

Seconda categoria beffata dal San Giorgio. Oggi possibilità di riscatto sul campo dell’Ardor

hdrTra meno di due ore la Seconda Categoria scenderà in campo a Bollate per provare a dimenticare la bruciante sconfitta di settimana scorsa col San Giorgio, capace di espugnare il San Luigi grazie ad un rigore nei minuti di recupero. Pur con una situazione di classifica ormai stabile, non potendo più accedere ai playoff né rischiare la retrocessione, i ragazzi di mister Cavallaro hanno dimostrato di voler chiudere questa stagione nel migliore dei modi senza regalare punti alle avversarie. La partita di domenica scorsa poteva trasformarsi in un calvario, considerando sia la situazione di emergenza in cui ci troviamo, sia le motivazioni degli ospiti, che avevano assolutamente bisogno dei tre punti per restare agganciati al treno che vale la postseason. Nonostante il gol subito su calcio d’angolo da Biagetti, i ragazzi hanno reagito pareggiando con Castelli su un penalty guadagnato da Catanzaro. Nel recupero la grande beffa, col direttore di gara che ha concesso un rigore molto generoso al San Giorgio, perfettamente trasformato dal capocannoniere Simoni. “Peccato per il finale”, il commento amaro di Michael Cavallaro. “Abbiamo retto molto bene l’urto contro una formazione che sulla carta aveva più qualità e motivazioni di noi. Adesso proveremo a fare risultato sul campo dell’Ardor, squadra che tra le proprie mura concede davvero poco. Noi vogliamo riprenderci ciò che ci è stato tolto la scorsa partita”. All’andata finì con un rocambolesco 1-1, con i nostri passati in vantaggio nel finale grazie ad una punizione di Castelli e l’Ardor capace di pareggiare in mischia con Minola al 97’ nonostante l’inferiorità numerica. Se oggi la nostra squadra potrà giocare senza pressioni di classifica, lo stesso non lo si può dire per i padroni di casa, ancora invischiati nella lotta per non retrocedere.

Seconda categoria: brutta sconfitta sul campo del Rondò Dinamo

Osal - Rondò DinamoUna brutta sconfitta quella subita per 2-0 dalla nostra seconda categoria, domenica scorsa, sul campo del Rondò Dinamo. I ragazzi, al terzo ko consecutivo in trasferta, sembrano aver staccato la spina con qualche settimana d’anticipo rispetto alla fine del campionato, dopo aver disputato una grande prima metà del girone di ritorno che ci ha garantito la salvezza. La sfida del Comunale Francesco Acquaviva è stata decisa dalle reti di Pasquandrea, al primo centro stagionale, e di Caputo. Il meritato successo ha spinto i rossoverdi a quota 35, distanti solo due lunghezze da noi ma con una partita da recuperare contro il Palazzolo. Complessivamente si è trattato di un match noioso, giocato sotto-ritmo da due formazioni a cui resta poco o nulla da chiedere a questo torneo. Mister Cavallaro non cerca scuse: “Forse abbiamo disputato la partita più brutta della stagione. Abbiamo giocato senza voglia, a ritmi molto bassi, finendo per perdere non solo la gara ma anche la testa. Le squalifiche rimediate da Putaro (espulso, ndr), Gabiati e Gaspari peseranno come un macigno data la situazione di emergenza in cui ci troviamo. Dobbiamo cercare di onorare il campionato fino al termine”. L’allenatore dovrà essere bravo nel motivare la squadra per chiudere in bellezza la stagione, anche perché le ultime cinque giornate ci offriranno ancora sfide affascinanti come il derby con la Novatese e la trasferta sul campo della dominatrice Baranzatese. Già oggi pomeriggio servirà un mezzo miracolo per riuscire a conquistare i tre punti contro il San Giorgio, formazione che ha disperatamente bisogno di vincere per restare aggrappata al sogno playoff. La nostra squadra arriverà alla partita decimata, con i giocatori contati e un portiere appena tesserato per sopperire all’assenza di entrambi gli estremi difensori della rosa. Il calcio d’inizio è previsto alle 15:30 all’oratorio San Luigi.