Gabiati segna, Ballabio para: la Seconda Categoria fa suo il derby! Pro ko 1-0

Osal - Pro NovateUltimamente non porta molta fortuna alla Pro Novate il campo del San Luigi: un anno fa, Ottolina decise il derby in nostro favore con un gol allo scadere; domenica, Marelli ha sciupato il rigore del pareggio in pieno recupero. A far festa sono stati i ragazzi di Michael Cavallaro, giunti alla quarta vittoria consecutiva, la sesta nelle ultime sette giornate. Grazie a questa vittoria siamo risaliti in nona posizione.

Di fronte ad una tribuna gremita con oltre duecento spettatori, il mister ha schierato la squadra con un 4-3-3 molto difensivo, evidentemente preoccupato di neutralizzare il miglior attacco del campionato: Ballabio; Lavezzo, Carbotti, Passerini, Saliva; Corona, Castelli, Gaspari; Brioschi, Rossini, Gabiati. I ragazzi hanno manifestato fin dai primi minuti l’intento di coprirsi per poi provare a colpire in contropiede, forse memori della partita d’andata in cui alla mezz’ora si trovarono già sotto per 3-0. Sul versante opposto, la Pro Novate ha cercato di giocare il suo tipico calcio basato sul fraseggio e le triangolazioni, ma una volta arrivata ai venti metri si è sempre schiantata sul nostro muro.

A sbloccare la sfida ci ha pensato Gabiati: il tiro da fuori area, deviato dalla spalla di un difensore, ha assunto una traiettoria beffarda che si è insaccata dopo aver baciato la traversa. Prima dell’intervallo Cavallaro è stato costretto a ridisegnare la formazione a causa dell’infortunio di Carbotti. L’ingresso di Valentini ha portato al passaggio al 4-3-1-2, con quest’ultimo in posizione di trequartista alle spalle della coppia Rossini-Brioschi e l’arretramento di Gabiati nel ruolo di terzino sinistro. La ripresa ha seguito lo stesso copione, con gli ospiti a fare la partita e i nostri a cercare di ripartire in contropiede.

La palla buona per il pareggio l’ha avuta Marelli al 52’, il cui tiro dal limite dell’area piccola è stato respinto coi piedi da Ballabio. Tre minuti più tardi la risposta dei ragazzi: azione travolgente di Brioschi sulla sinistra e cross al centro per Rossini, anticipato da una chiusura provvidenziale di Cassani. Al 64’ Pro Novate ancora vicina al pareggio con un destro al volo di Calligaris, subentrato a Reccagni, che ha sfiorato il palo. Col passare dei minuti la pressione dei rossoblu si è fatta più consistente, ed al 71’ solo il palo ha negato il gol a Rondinella, arrivato in spaccata su un cross di Taverna.

Nell’ultimo quarto d’ora Oroso si è giocato anche la carta Leuci, togliendo Poletto e passando al 3-4-3. Il cambio ha chiaramente sbilanciato i suoi, che hanno rischiato su un paio di ripartenze, ma prima Valentini, poi Spalletta (due volte) e infine Gabiati non hanno trovato il colpo del ko. In pieno recupero l’episodio più importante: Rondinella è stato atterrato in area da Lavezzo procurando agli ospiti un calcio di rigore. Sul dischetto si è presentato Marelli, capace di realizzare la bellezza di undici gol nelle ultime undici partite, che ha calciato forte ma centrale trovando la respinta di Ballabio. Sul pallone vagante si è catapultato nuovamente Marelli, ma sulla sua strada ha trovato un altro grande riflesso del nostro numero uno, che si è ripetuto subito dopo anche sul terzo tentativo, stavolta del neoentrato Denora. Il triplice fischio dell’arbitro dopo 6’ di recupero ha fatto esplodere il pubblico del San Luigi e ha dato il via alla meritata festa dei ragazzi, capaci di soffrire per raggiungere una vittoria che riscatta parzialmente una prima metà di stagione molto deludente.

Non può che essere soddisfatto mister Cavallaro: “I miei giocatori hanno saputo soffrire dal primo all’ultimo minuto, creando grossi problemi ad una delle squadre più forti del campionato. Nonostante fossimo rimaneggiati abbiamo saputo tener botta agli avversari, che ci hanno messo in difficoltà con un ottimo fraseggio. Ora godiamoci questa vittoria insieme ad una cornice di pubblico stupenda, che ci ha spinto per tutta la partita. Regalargli una vittoria nel derby per noi è motivo d’orgoglio”.

Domani si tornerà già in campo per la ventiseiesima giornata: la squadra, in grande emergenza (out anche Carbotti e Brioschi), farà visita all’Atletico Cinisello, formazione in grande difficoltà che ha conquistato appena 4 punti nelle ultime 10 partite. All’andata finì 2-2 con le doppiette di Rossini e Gagliano. Ci auguriamo di riuscire a conservare l’imbattibilità in questo girone di ritorno.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail