Seconda categoria beffata dal San Giorgio. Oggi possibilità di riscatto sul campo dell’Ardor

hdrTra meno di due ore la Seconda Categoria scenderà in campo a Bollate per provare a dimenticare la bruciante sconfitta di settimana scorsa col San Giorgio, capace di espugnare il San Luigi grazie ad un rigore nei minuti di recupero. Pur con una situazione di classifica ormai stabile, non potendo più accedere ai playoff né rischiare la retrocessione, i ragazzi di mister Cavallaro hanno dimostrato di voler chiudere questa stagione nel migliore dei modi senza regalare punti alle avversarie.

La partita di domenica scorsa poteva trasformarsi in un calvario, considerando sia la situazione di emergenza in cui ci troviamo, sia le motivazioni degli ospiti, che avevano assolutamente bisogno dei tre punti per restare agganciati al treno che vale la postseason. Nonostante il gol subito su calcio d’angolo da Biagetti, i ragazzi hanno reagito pareggiando con Castelli su un penalty guadagnato da Catanzaro. Nel recupero la grande beffa, col direttore di gara che ha concesso un rigore molto generoso al San Giorgio, perfettamente trasformato dal capocannoniere Simoni.

“Peccato per il finale”, il commento amaro di Michael Cavallaro. “Abbiamo retto molto bene l’urto contro una formazione che sulla carta aveva più qualità e motivazioni di noi. Adesso proveremo a fare risultato sul campo dell’Ardor, squadra che tra le proprie mura concede davvero poco. Noi vogliamo riprenderci ciò che ci è stato tolto la scorsa partita”.

All’andata finì con un rocambolesco 1-1, con i nostri passati in vantaggio nel finale grazie ad una punizione di Castelli e l’Ardor capace di pareggiare in mischia con Minola al 97’ nonostante l’inferiorità numerica. Se oggi la nostra squadra potrà giocare senza pressioni di classifica, lo stesso non lo si può dire per i padroni di casa, ancora invischiati nella lotta per non retrocedere.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail