Seconda categoria: spettacolo al San Luigi! Coi Gunners un pirotecnico 5-5

Osal - GunnersRisultato impronosticabile quello della sfida di domenica scorsa contro i Gunners: le squadre si sono equamente divise la posta in palio realizzando la bellezza di dieci gol! Il pubblico in tribuna ha potuto assistere ad una partita dalle mille emozioni, in cui hanno trovato spazio anche un rigore parato e tanti interventi decisivi dei due portieri. Il pareggio ci ha permesso di mantenere tre punti di vantaggio sui rivali, terzultimi, e di guadagnare un punto sul Bresso, ora a -14.

Mister Cavallaro ha schierato i suoi col 4-5-1: Ballabio; Badini, Saliva, Passerini, Gabiati; Rossini, Corona, Grieco, Valentini, Brioschi; Catanzaro. A rendersi pericolosi per primi sono stati i ragazzi con uno spunto di Brioschi che, entrato in area dalla sinistra saltando il diretto marcatore, ha calciato addosso al portiere Scaglione. A passare in vantaggio sono stati però i Gunners al 12’ con Testa, il più lesto ad avventarsi su un lancio lungo alle spalle della difesa: dopo una prima respinta miracolosa di Ballabio, l’attaccante ospite ha trovato il varco giusto con un diagonale di destro.

Cinque minuti più tardi l’episodio che avrebbe potuto cambiare la partita: su un calcio d’angolo dalla sinistra, Montarone è stato dimenticato dalla nostra difesa ed ha colpito di testa da due passi trovando una prodigiosa risposta d’istinto di Ballabio. Nella mischia successiva un pallone innocuo è carambolato sul braccio largo di Valentini inducendo l’arbitro ad assegnare il rigore ai milanesi. Sul dischetto si è presentato lo stesso Montarone, ma la sfida tra lui ed il nostro portiere è stata vinta ancora una volta da quest’ultimo, che si è tuffato alla sua sinistra parando il tiro. Sessanta secondi dopo sono stati ancora gli ospiti a sfiorare il gol, ma il destro rasoterra di Bampa si è stampato sulla base del palo.

La reazione dei ragazzi è arrivata solamente al 25’, quando Rossini ha messo Valentini davanti a Scaglione con un ottimo filtrante, ma l’estremo difensore è stato bravo a restare in piedi fino all’ultimo e a mettere in angolo il tiro del n. 10 con la punta delle dita. Sul corner seguente Passerini ha svettato più in alto di tutti trovando il gol del pareggio. Trascinati dall’entusiasmo abbiamo sfiorato due volte il vantaggio, con Scaglione che in entrambi i casi si è opposto alla grande a due conclusioni ravvicinate di Brioschi. Nel recupero il botta e riposta che ha fatto tornare le squadre negli spogliatoi sul 2-2: al 45’ fuga di Bampa sulla destra, assist per l’accorrente Valentino che dal dischetto non ha lasciato scampo a Ballabio; nemmeno il tempo di far riprendere il gioco e Rossini ha rimesso tutto in parità raccogliendo un perfetto suggerimento di Catanzaro.

Se possibile, la ripresa è stata ancora più scoppiettante del primo tempo. I ragazzi hanno trovato subito il vantaggio con Catanzaro, il più lesto a raccogliere una respinta corta del portiere su un tiro di Brioschi. Nemmeno il tempo di festeggiare che è arrivato il pareggio ospite con Montarone, che appena dentro l’area è finalmente riuscito a battere Ballabio grazie ad un sinistro a giro sul secondo palo. Due minuti più tardi siamo tornati nuovamente in vantaggio grazie a Rossini, che ha raccolto un cross sul secondo palo di Brioschi ed ha appoggiato in rete dopo aver scartato il portiere. Anche in questo caso la risposta degli ospiti è stata immediata, con Montarone che ha trovato la doppietta personale deviando in rete di testa una punizione dalla trequarti.

Al 68’ clamoroso errore di Corona, che si è addormentato a centrocampo facendosi rubare palla da Antoniazzi. Questo, arrivato al limite dell’area, ha fulminato Ballabio con un destro secco all’angolino. Il gol del definitivo 5-5 lo ha realizzato Brioschi con un perfetto tiro-cross su punizione dal vertice dell’area di rigore: la sfera si è insaccata beffardamente sul palo lontano infilandosi sotto al sette.

I ragazzi hanno provato a vincerla fino al termine, sfiorando il gol al 88’ con Catanzaro che di testa ha anticipato il portiere in uscita ma non ha inquadrato lo specchio della porta. Un minuto più tardi un errore in uscita di Ballabio ha regalato un’occasione invitante a Paleari, ma il pallonetto dell’attaccante dei Gunners si è spento a lato di un soffio. L’ultima emozione della partita l’ha regalata Scaglione, che al 94’ ha disinnescato un colpo di testa a botta sicura di Passerini che già pregustava il sapore del gol decisivo.

A fine partita mister Cavallaro ha visto il bicchiere mezzo pieno: “Sul 3-2 avremmo dovuto accelerare per chiudere la pratica, invece ci siamo subito abbassati subendo il pareggio. La nota positiva è che abbiamo trovato la forza di reagire ogni volta che ci siamo trovati in svantaggio, mentre nel girone d’andata spesso abbiamo mollato alla prima difficoltà. Credo che, nonostante i cinque gol subiti, il portiere avversario sia stato uno dei migliori in campo. Quella parata all’ultimo minuto su Passerini ci ha negato la vittoria”.

Domani affronteremo in trasferta il Cassina Nuova, formazione in lotta per la zona playoff e reduce da quattro vittorie consecutive, partite in cui ha realizzato la bellezza di 16 gol. “Sappiamo che sarà una sfida molto difficile, ma proveremo a strappare un risultato importante per prolungare la nostra serie positiva”. Calcio d’inizio alle 14:30 al Comunale di via Oglio a Bollate.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail