Serie C, a Luino supplementare amaro. Stasera scontro diretto con Voghera

I coachNon è bastato tanto cuore ai ragazzi della serie C per sbancare Luino: dopo una partita molto equilibrata la squadra ha pagato le rotazioni corte, finendo la benzina e perdendo a testa alta al termine di un tempo supplementare. La vittoria ha permesso ai varesini di raggiungerci al terzo posto in classifica, insieme a Robbio e Olympia Voghera. In testa, prende il largo la coppia formata da Varedo e Cerro Maggiore, ormai grandi favorite per diventare le teste di serie uno e due ai playoff.

Coach Beneggi ha provato a sorprendere gli avversari partendo con un quintetto atipico, con Sala chiamato a giocare da ala grande. Nel primo tempo il risultato è rimasto sempre sul filo dell’equilibrio, con le due formazioni che si sono scambiate molte volte la leadership nel punteggio. Solo un nostro mini-parziale ci ha permesso di tornare negli spogliatoi sul +3 (27-30). Ad inizio ripresa Luino, schierandosi a zona, è riuscita a fare un break di 13-0 portandosi sul +10 (40-30). Pronta la replica dei ragazzi, che passando ad un quintetto più fisico con due lunghi di ruolo hanno immediatamente restituito il favore: 42-44 il risultato all’ultima pausa.

Nel quarto periodo è tornato a regnare l’equilibrio: nell’ultimo minuto abbiamo fallito il canestro del +4, con un buon tiro di Gorla che è stato sputato dal ferro, mentre sul ribaltamento di fronte Moalli ha impattato a quota 58 con 34” sul cronometro. Negli ultimi secondi nessuna delle due squadre è riuscita a costruire un buon tiro e la partita è scivolata all’overtime, dove i ragazzi hanno presto esaurito la benzina finendo per alzare bandiera bianca. Da segnalare le solite ottime prestazioni di Ripamonti (21 punti), Sala (15) e Gorla (13), mentre per Luino hanno brillato Pehar (16), Gardini (15) e Spertini (13).

Roberto Beneggi, pur consapevole di aver sprecato una grande occasione per blindare un posto tra le prime quattro, ha provato a guardare il bicchiere mezzo pieno: “Abbiamo disputato una partita di personalità perché siamo andati vicini a vincere su un campo molto difficile. La differenza tra vittoria e sconfitta l’hanno fatta solamente alcuni dettagli, che purtroppo non ci hanno premiato costringendoci ad andare al supplementare. Complessivamente sono contento della prestazione dei ragazzi, non solo in difesa dove abbiamo concesso poco (58 punti) ma anche in attacco: abbiamo costruito una valanga di tiri buoni, anche se purtroppo molti non sono entrati. Rimane l’amaro in bocca per la sconfitta ma dobbiamo essere contenti della nostra prestazione”.

Questa sera alle 18:00 ospiteremo Olympia Voghera in Cornicione, in quello che potrebbe risultare un crocevia determinante per stabilire il piazzamento nella griglia dei playoff. “Sono una squadra in grande forma che sta disputando un campionato impressionante. Pur essendo mediamente molto giovane, durante la stagione ha compiuto un salto di qualità. È una partita che ha tutti i connotati per essere una finale playoff”. I pavesi sono reduci da cinque vittorie consecutive, tra cui quelle pesantissime sui campi di Robbio e Cerro Maggiore.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail