Serie C, che colpo con Cerro Maggiore! Ora servono sei punti per entrare nelle prime quattro

Osal - Cerro MaggioreServiva la partita perfetta alla nostra serie C per battere la capolista Cerro e rimediare al ko della settimana precedente sul parquet di Marnate. Un grandissimo primo tempo, chiuso con quattordici punti di vantaggio, è stato la chiave per compiere l’impresa e tornare in corsa per un piazzamento tra le prime quattro posizioni. Quando mancano solamente tre giornate alla fine della regular season, è bagarre in testa alla classifica con sei squadre racchiuse in appena quattro punti: Varedo 40, Cerro e Robbio 38, Novate, Luino e Voghera a 36.

Roberto Beneggi ha cominciato la partita schierando un quintetto atipico, con Sala e Torriani sotto canestro, per mettere in difficoltà una Cerro al completo nel reparto lunghi ma con qualche assenza sugli esterni. La mossa ha funzionato e i ragazzi hanno dominato nei dieci minuti iniziali: 20-10 alla prima pausa. Nel secondo quarto gli ospiti hanno fatto un primo tentativo di rientrare, ma è arrivata immediatamente la reazione dei nostri che hanno riportato il vantaggio in doppia cifra (massimo vantaggio all’intervallo: 42-28). Nel secondo tempo Cerro ha messo in campo tutta la sua qualità dando il via alla rimonta (56-49 dopo 30’), arrivando addirittura punto a punto negli ultimi minuti. Nel finale, però, la nostra squadra è stata più lucida nella gestione del pallone, riuscendo nuovamente ad allungare per il definitivo 71-62.

Pienamente soddisfatto coach Beneggi: “Questa vittoria è un bel segnale in vista del finale di stagione. La sconfitta dell’andata era una ferita aperta e c’era tanta voglia di dimostrare che non eravamo quelli lì. Abbiamo provato a mettere Cerro in difficoltà già dal quintetto, anche se loro ci hanno creduto sempre e hanno giocato a viso aperto senza mai concederci soluzioni facili sotto canestro. Noi siamo stati bravi ad attaccare i mismatch che di volta in volta ci concedevano”.

Oggi alle 18:00 i ragazzi faranno visita a Cusano, formazione in zona playout ma che non ha ancora abbandonato l’idea di poter raggiungere la salvezza diretta. All’andata servì una grande rimonta nell’ultimo quarto per riuscire a conquistare i due punti. “Sarà una partita difficile: mi aspetto una squadra che proverà a vincere ad ogni costo per fare un ultimo tentativo di raggiungere la salvezza senza passare attraverso i playout”.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail